ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Viaggia con noi

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Ottobre da brividi a Gardaland

Durante tutti i week-end di ottobre il Parco Gardaland offrirà a tutti i visitatori il "Gardaland Halloween party".

Gardaland

Durante tutti i week-end di ottobre il Parco offrirà a tutti i visitatori il GARDALAND MAGIC HALLOWEEN: un evento assolutamente unico per i Parchi di Divertimento italiani.
La parola “Halloween” è di antica origine anglosassone e deriva probabilmente dalla contrazione della frase “All Hallows Eve” (vigilia del giorno dei morti) ovvero la notte di Ognissanti che viene festeggiata il 31 ottobre.
 

Gardaland

La leggenda narra che gli spiriti di chi è morto durante l’anno, tornino indietro la notte del 31 ottobre in cerca di un corpo da possedere per l’anno successivo. Ovviamente i vivi non volevano essere posseduti, perciò i contadini dei villaggi rendevano le loro case fredde ed indesiderabili spegnendo i fuochi nei camini e rendevano i loro corpi orribili mascherandosi da mostri, gironzolando tra le case per far scappare di paura gli spiriti che incontravano.

La notte del 31 ottobre nell’Irlanda Celtica coincideva con la fine dell’estate: i colori tipici erano l’arancio per ricordare la mietitura e quindi la fine dell’estate ed il nero a simboleggiare l’imminente buio dell’inverno. La tradizione di “Trick or treat” (dolcetto o scherzetto) pare abbia origine da una pratica europea del novo secolo d.c. chiamata in inglese “souling” che potremmo tradurre in Italiano come “elemosinare anima”. Nel periodo dei morti, i primi Cristiani vagavano di villaggio in villaggio, bussando alle porte ed elemosinando il cosiddetto “pane d’anima” (dolce di forma quadrata con l’uva passa). Più dolci ricevevano più preghiere promettevano per i parenti defunti dei donatori. La tradizione di “Jack-o-Lantern” deriva probabilmente dal folklore irlandese. La leggenda narra che un uomo di nome Jack, noto baro e malfattore, ingannò Satana sfidandolo nella notte di Ognissanti a scalare un albero. Sulla cima della pianta incise una croce nella corteccia, intrappolando così il diavolo tra i rami. Jack fece un patto con Satana: se non lo avesse più indotto in tentazione lo avrebbe fatto scendere dall’albero. Alla morte di Jack, continua la leggenda, gli venne impedito di entrare in paradiso a causa della cattiva condotta ma gli venne negato l’ingresso anche all’inferno perché aveva ingannato il diavolo. Allora Satana gli porse un piccolo tizzone infuocato per illuminare la via nella tremenda tenebra del limbo. Per far durare di più la fiamma Jack scavò una grossa zucca e ve la pose all’interno.

La crescente popolarità di Halloween in Europa deriva dalla tradizione americana della notte dei travestimenti e del famoso “Trick or Treat” (scherzetto o dolcetto), con la zucca scavata quale emblema della festa. Tale festa venne paradossalmente portata in Usa intorno al 1840 dagli stessi emigrati Irlandesi che fuggivano dalla carestia che aveva colpito la loro Patria.

9/9/2010

9/9/2010

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza di viaggio, arricchisci la pagina con le tue idee per una vacanza coi figli.

Questo articolo ti è stato utile?

Iscriviti gratis alla nostra newsletter BIMBINVIAGGIO: riceverai idee e proposte per viaggie e gite per te e il tuo bambino. E sarai aggiornata su tutti gli articoli in pubblicazione su MAMMAePAPA'. Iscriviti ora gratis!

Altro su: "Ottobre da brividi a Gardaland"

Parco Archeologico Naturalistico Rocca di Manerba del Garda
Iniziate la visita al Parco Archeologico Naturalistico della Rocca di Manerba del Garba partendo dal centro visitatori.
Il lago di Garda
Tantissime le cose da scoprire sul lago di Garda e nei suoi immediati dintorni, a partire dalle sue caratteristiche e uniche cittadine.
Gardaland inverno
Tante sono le attrazioni che ti aspettano per animare il tuo inverno a Gardaland.
Arboreto di Arco
Una passeggiata insieme a mamma e papà all'Arboreto di Arco per scoprire la natura che ci circonda.
Lazise
Lazise è uno dei più importanti centri turistici sul Lago di Garda, grazie alla bellezza del paese e alla vicinanza ai famosi parchi di divertimento.
Equipark
A Salò è nato Equipark, un parco per scoprire la natura e tutti i segreti degli asinelli.

E' un progetto

eventi per bambini

Zoom caratteri   A   |   A   |   A

Ultimi articoli in pubblicazione

Biennale di Architettura 2016 eventi per bambini
Fino al 27 novembre, in occasione della Biennale di Architettura di Venezia, un ricco programma di attività per i bambini.
Duomo a 5 sensi... + 1, visite guidate
Tutti i bambini, dai 5 ai 12 anni, potranno visitare l'esposizione sensoriale “5 sensi… + 1” del Duomo di Milano.
Safari notturni al Bioparco di Roma
A luglio, ogni venerdì sera, al Bioparco di Roma, Immersi nella magica atmosfera della notte, si partirà per un’avvincente visita guidata notturna.
Sedativi per un lungo viaggio in aereo
Se il bambino non si addormenta in viaggio in aereo, in via preventiva è possibile dare un antistaminico.