ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Viaggia con noi

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Prato

Negli anni Sessanta, l'industria tessile di Prato si rinnova con macchinari e tecnologie moderne per rispondere alle necessità di un mercato più esigente.

a cura di: Stefania Gonzales

Tutti conoscono Prato per i suoi tessuti. La vocazione tessile pratese ha origini medievali, ma è nell'Ottocento che la cittadina viene considerata il più importante polo industriale dell'Italia centro-meridionale. L'evento determinante per lo sviluppo industriale pratese si verificò alla metà dell'Ottocento quando si iniziò a utilizzare il procedimento di rigenerazione dei ritagli di tessuti di sartoria, delle maglie e degli indumenti usati. Il materiale, proveniente da tutto il mondo, veniva selezionato e trasformato nella cosiddetta lana rigenerata con la quale si produceva, miscelandola con lana vergine, tessuti cardati a prezzi competitivi. Negli anni Sessanta, l'industria tessile pratese si rinnova con macchinari e tecnologie moderne per rispondere alle necessità di un mercato più esigente. L'impiego di materie prime rigenerate si riduce preferendo materiali qualitativamente superiori provenienti dal recupero di ritagli nuovi di stoffe e maglierie. Parallelamente si verifica una diversificazione produttiva verso articoli di alta qualità e fibre pregiate (lane vergini, cachemire, seta, lino, cotone, viscosa, microfibre). 
Se avete tempo, da vedere è il Museo del Tessuto di Prato, l'unico in Italia dedicato interamente all'arte e alla tecnologia tessile. Nato nel 1975 con una donazione di Loriano Bertini, si è ampliato fino a raggiungere 6mila campioni di tessuti provenienti da tutto il mondo e databili dal V secolo d.C. a oggi. Il percorso museale comprende frammenti di tessuti antichi o confezioni per uso laico, religioso e per arredamento e una sezione dedicata al tessile contemporaneo. Inoltre, ci sono macchinari e strumenti di preparazione alla tessitura di manifatture italiane e una sezione dedicata alla chimica-tintoria dalla fine dell'Ottocento alla prima metà del Novecento. Percorsi multimediali per ragazzi e adulti guidano nell'approfondimento di alcune tematiche legate alla moda e alla vicende produttive locali. Potete associare la visita del museo a quella di nuclei monumentali, museali o produttivi della città nell'ambito di itinerari sulla produzione tessile pratese, o allo shopping nelle fabbriche di tessuti, maglieria e accessori.

Notizie utili

Museo del Tessuto piazza del Comune, Prato. Telefono: 0574.611503. E-mail: info@museodeltessuto.it. Orario: da lunedi a venerdi 10.00-18.00; sabato 10.00-14.00; domenica 16-19; martedì chiuso. Vi consigliamo di visitare: www.prato.turismo.toscana.it.

Come andare

Arrivate a Prato con l'Autostrada del Sole A/1, uscita Prato-Calenzano o con la Firenze-Mare (A/11), Prato Est o Ovest.

29/7/2002

6/7/2010

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza di viaggio, arricchisci la pagina con le tue idee per una vacanza coi figli.

Questo articolo ti è stato utile?

Iscriviti gratis alla nostra newsletter BIMBINVIAGGIO: riceverai idee e proposte per viaggie e gite per te e il tuo bambino. E sarai aggiornata su tutti gli articoli in pubblicazione su MAMMAePAPA'. Iscriviti ora gratis!

Altro su: "Prato"

Isola Bisentina sul Lago di Bolsena
L'Isola Bisentina, abitata dagli Etruschi e dai Romani, si identifica nel nome dei Farnese, i principi che la acquistarono nel Cinquecento.
Museo della Città e del Territorio
Il Museo della Città e del Territorio, in provincia di Pistoia, raccoglie pubblicazioni, tiene mostre ed organizza attività didattica.
Acquario di Livorno
L'acquario di Livorno è stato inaugurato nel 2010 ed è attualmente il più grande acquario della regione Toscana.
Chiusi
Una gita a Chiusi per visitare labirinti sotterranei, mausolei e leggende per una gita ricca di misteri.
Lido di Camaiore
A Lido di Camaiore (Lu) spiagge attrezzate e ricche di servizi per i bambini, un parco giochi immerso nella pineta e strutture ricettive adatte ai bambini.
Coloriamo i cieli
"Coloriamo i cieli" avrà luogo dal 30 aprile al 4 maggio, sul Lago Trasimeno.

E' un progetto

viaggi in citt�, citt� d'arte, citt� a misura di bambino

Zoom caratteri   A   |   A   |   A

Ultimi articoli in pubblicazione

Biennale di Architettura 2016 eventi per bambini
Fino al 27 novembre, in occasione della Biennale di Architettura di Venezia, un ricco programma di attività per i bambini.
Duomo a 5 sensi... + 1, visite guidate
Tutti i bambini, dai 5 ai 12 anni, potranno visitare l'esposizione sensoriale “5 sensi… + 1” del Duomo di Milano.
Safari notturni al Bioparco di Roma
A luglio, ogni venerdì sera, al Bioparco di Roma, Immersi nella magica atmosfera della notte, si partirà per un’avvincente visita guidata notturna.
Sedativi per un lungo viaggio in aereo
Se il bambino non si addormenta in viaggio in aereo, in via preventiva è possibile dare un antistaminico.