ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Viaggio ai Caraibi con bambini

Quali sono i rischi legati ad un viaggio internazionale?

a cura di: Dott.ssa Tiziana Candusso (pediatra)

A gennaio vorrei portare mia figlia ai Caraibi. In quel periodo la bambina avrà un anno e vorrei sapere se esiste qualche controindicazione ad un viaggio in un luogo così lontano e come dovrei comportarmi con il mangiare della piccola.

La denominazione "Caraibi" è un pò vaga per determinare con sicurezza le precauzioni vaccinali: le isole caraibiche francesi e inglesi sono generalmente considerate a poco rischio, ma le altre non hanno sistemi di sanità pubblica veramente efficienti. L'età della bambina (1 anno) non è un handicap per il viaggio. Si tratta comunque di conoscere i rischi dei viaggi internazionali:

Rischi legati al viaggio aereo: sovraffollamento, attese prolungate, sconvolgimento delle abitudini alimentari, cambiamento di clima e fuso orario possono ridurre la resistenza alla malattia e provocare nausea, indigestioni, fatica, insonnia; per il "jet-lag" o cambiamento di fuso orario è consigliabile prevedere il riposo appena arrivati e il non affaticamento nei giorni immediatamente seguenti.

Rischi legati ai bagni: Ai tropici i corsi di acqua dolce possono essere infestati da larve che possono penetrare nella pelle e provocare malattie (bilharziosi); i bagni di mare presentano meno rischi, informarsi su eventuali inquinamenti, stare attenti alle meduse che possono provocare ustioni, proteggere i piedi con scarpe di plastica per evitare punture di pesci velenosi, contatto con madrepore e coralli urticanti.

Rischi legati al calore e umidità: Il calore e l'umidità eccessivi possono provocare disidratazione, esaurimento muscolare con crampi, colpi di sole, svenimenti ecc.. per cui è utile bere molto (sempre acqua o bibite in bottiglia). Il sudore eccessivo può irritare la pelle e favorire lo sviluppo di miceti (funghi) per cui è importante fare docce quotidiane, usare vestiti ampi di cotone, applicare talco nelle zone sensibili. Stare attenti al passaggio dalle zone esterne con temperature elevate alle zone interne (alberghi, pulmann, taxi) dove c'è l'aria condizionata.

Rischi legati al sole: Proteggersi con protezioni totali, non esporsi a lungo, coprire il capo, usare occhiali da sole.

Rischi legati agli insetti: Numerose malattie sono trasmesse dagli insetti: tipica è la malaria, che però nelle isole caraibiche sembra assente!

Stare comunque attenti! Per questo evitare di uscire tra il tramonto e l'alba, quando le zanzare pungono, usare abiti a manica lunga e pantaloni (di notte), di colori chiari che non attraggono le zanzare, applicare repellenti, alloggiare in edifici ben costruiti e mantenuti nelle parti più civilizzate delle città, se le zanzare sono presenti, usare zanzariere alle finestre e ai letti, usare di notte in camera diffusori di insetticida che contengano piretroidi o serpentine antizanzara. Rischi legati agli alimenti e bevande: FATE ATTENZIONE A QUELLO CHE MANGIATE, la diarrea colpisce il 20 - 50% dei viaggiatori e dipende essenzialmente dalla alta carica di germi contenuta in cibi non cotti o in bevande non confezionate. Altre malattie possono originare da alimenti infetti non puliti: febbri tifoidi, paratifoidi e sopratutto l'epatite A, per la quale bisognerebbe vaccinarsi in tempo (il vaccino è disponibile nelle farmacie, non è pericoloso, non dà complicazioni). NON mangiare o bere: latte non pastorizzato, formaggi freschi, qualunque alimento crudo (carne, pesce, verdure, ad eccezione dei frutti che si possono sbucciare).

Evitare il ghiaccio nelle bevande in bottiglia (l'acqua con cui è stato preparato può non essere pura). Sono sicure le bevande come vino, birra, thè e caffè caldi, bevande addizionate di anidride carbonica, succhi di frutta imbottigliati. Si può pensare di portare amuchina o pastiglie disinfettanti per l'acqua del rubinetto. Consiglio riassuntivo per il cibo:"cotto, pelato, non toccato". Prima di mettersi in viaggio è utile preparare i medicinali: Per la diarrea: bustine di soluzione reidratante, antidiarroici, fermenti lattici. Per la febbre e dolore:antipiretici e analgesici. Per le infezioni: antibiotici. E poi: gocce per il dolore auricolare (utili nell'atterraggio con l'aereo), collirio disinfettante e antibiotico, creme antibiotiche per le ferite, cortisoniche per l'orticaria o le ustioni solari, creme solari a protezione totale, creme antimicotiche. Per i Caraibi non è prevista la profilassi antimalarica.

1/10/1997

14/12/2008

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza di viaggio, arricchisci la pagina con le tue idee per una vacanza coi figli.

Questo articolo ti è stato utile?

Iscriviti gratis alle nostre PILLOLE di PEDIATRIA: riceverai un consiglio al giorno dai nostri pediatri, su misura per l'età del tuo bambino. E sarai aggiornata su tutti gli articoli in pubblicazione su MAMMAePAPA'. Iscriviti ora gratis!

Altro su: "Viaggio ai Caraibi con bambini"

Bambini e automobili
Ecco le regole da seguire per portare i bambini in automobile in piena sicurezza.
Passaporto anche per i minori
Il passaporto anche per i minori: tutto quello che devi sapere.
In vacanza con il diabete
Ecco spiegate quali precauzioni prendere durante una vacanza per evitare la comparsa di situazioni di ipoglicemia o di iperglicemia.
Madonna di Campiglio
Madonna di Campiglio è una delle località più internazionalmente note del Trentino, meta di appassionati di sci e sport invernali.
Neonati in aereo
Si possono portare neonati in aereo. Ecco i consigli del Pediatria per viaggiare in aereo con un bambino neonato ed evitare il mal d'orecchio.
Se ami tuo figlio, legalo!
L'uso abituale della cintura di sicurezza può essere l'unico modo per salvargli la vita. Quindi se ami tuo figlio, legalo.

E' un progetto

salute

Zoom caratteri   A   |   A   |   A

Ultimi articoli in pubblicazione

Biennale di Architettura 2016 eventi per bambini
Fino al 27 novembre, in occasione della Biennale di Architettura di Venezia, un ricco programma di attività per i bambini.
Duomo a 5 sensi... + 1, visite guidate
Tutti i bambini, dai 5 ai 12 anni, potranno visitare l'esposizione sensoriale “5 sensi… + 1” del Duomo di Milano.
Safari notturni al Bioparco di Roma
A luglio, ogni venerdì sera, al Bioparco di Roma, Immersi nella magica atmosfera della notte, si partirà per un’avvincente visita guidata notturna.
Sedativi per un lungo viaggio in aereo
Se il bambino non si addormenta in viaggio in aereo, in via preventiva è possibile dare un antistaminico.