Viaggi e vacanze

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Tutti noi vogliamo che i nostri bambini possano immergersi nelle epoche del passato, solo con una grande consapevolezza degli eventi e degli stili di vita di un tempo c'è infatti la possibilità di progredire, di far diventare il mondo un luogo migliore in cui vivere sotto tutti i punti di vista. Dare ai bambini la possibilità di scoprire il passato però non significa portarli solo a visitare i castelli, gli antichi palazzi nobiliari, i musei prettamente storici come quelli dedicati alle guerre oppure i siti archeologici. I bambini possono infatti scoprire il passato anche attraverso gli oggetti e gli arredi che lo hanno contraddistinto. Ed ecco quindi che anche un museo come il Museo Italiano della Ghisa è ideale per i bambini.
All'interno di questo museo i bambini entreranno in contatto con alcuni degli arredi urbani dell'800 e del '900, arredi che sono davvero molto diversi da quelli che noi oggi possiamo vedere nelle nostre città e che sono il simbolo del modo di vivere di quei tempi e del modo di concepire lo spazio che avevamo a disposizione. Sarà insomma un'immersione nell'architettura e nella storia, una scoperta, un viaggio alla ricerca di quelle che sono le nostre radici.
I bambini vedranno pararsi davanti ai loro occhi oltre 60 diverse tipologie di lampioni, molte panchine, fontane, battenti per le porte, scansaruote, ringhiere, mensole e molto altro ancora e scopriranno che anche un tempo estetica e funzionalità andavano di pari passo. Se la funzionalità di questi oggetti è rimasta pressoché invariata con il passare degli anni i bambini avranno modo di scoprire che in quanto a gusto estetico siamo oggi lontani anni luce dai decori, dalla ricchezza di dettagli, dagli stili a tratti un po' eccessivi e pomposi che invece in quegli anni erano la normalità.
I bambini potranno anche ovviamente scoprire come un tempo venivano progettati tutti questi arredi, come veniva creato il modello da seguire e come si lavorava la ghisa nonché il processo di colatura, di sabbiatura e di verniciatura.
Una vera e propria immersione nella storia quindi e nel mondo della ghisa che per i bambini sarà un'esperienza davvero indimenticabile. Il museo è aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle ore 09.00 alle 16.00 e il martedì e il giovedì invece dalle 09.00 alle 12.00.

Per avere maggiori informazioni visitate il sito internet http://www.museoitalianoghisa.org.

Fondazione Neri - Museo Italiano della Ghisa
Ss. Emilia, 1626
47020 Longiano (FC)
Tel. +39 0547 652171 - 652172
 info@museoitalianoghisa.org

Altro su: "Museo Italiano della Ghisa"

Triora (Imperia)
Triora è un paesino medievale in provincia di Imperia, arroccato sulle colline della Valle Argentina, che gode di una fosca fama di borgo stregato.
Il Museo Etnografico Naturalistico della Val Sanagra
Il Museo Etnografico Naturalistico della Val Sanagra nasce per cercare di mantenere la memoria del passato.
Museo dell'Acqua
Il Museo dell'Acqua, nel cuore della Toscana, per scoprire i metodi di sfruttamento delle acque.
Museo Etnografico
Il Museo Etnografico della provincia di Belluno offre ai bambini una vera e propria immersione nella vita quotidiana della popolazione rurale della zona.
Il PAC di Milano
Il PAC di Milano è un padiglione d'arte contemporanea nel quale si realizzano laboratori d'avanguardia per adulti, studenti e bambini.
Il Museo della scrittura
A S. Miniato in provincia di Pisa, il museo della scrittura documenta la storia e il suo uso fino dall'età antica.