Viaggi e vacanze

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Tutti noi vogliamo che i nostri bambini possano immergersi nelle epoche del passato, solo con una grande consapevolezza degli eventi e degli stili di vita di un tempo c'è infatti la possibilità di progredire, di far diventare il mondo un luogo migliore in cui vivere sotto tutti i punti di vista. Dare ai bambini la possibilità di scoprire il passato però non significa portarli solo a visitare i castelli, gli antichi palazzi nobiliari, i musei prettamente storici come quelli dedicati alle guerre oppure i siti archeologici. I bambini possono infatti scoprire il passato anche attraverso gli oggetti e gli arredi che lo hanno contraddistinto. Ed ecco quindi che anche un museo come il Museo Italiano della Ghisa è ideale per i bambini.
All'interno di questo museo i bambini entreranno in contatto con alcuni degli arredi urbani dell'800 e del '900, arredi che sono davvero molto diversi da quelli che noi oggi possiamo vedere nelle nostre città e che sono il simbolo del modo di vivere di quei tempi e del modo di concepire lo spazio che avevamo a disposizione. Sarà insomma un'immersione nell'architettura e nella storia, una scoperta, un viaggio alla ricerca di quelle che sono le nostre radici.
I bambini vedranno pararsi davanti ai loro occhi oltre 60 diverse tipologie di lampioni, molte panchine, fontane, battenti per le porte, scansaruote, ringhiere, mensole e molto altro ancora e scopriranno che anche un tempo estetica e funzionalità andavano di pari passo. Se la funzionalità di questi oggetti è rimasta pressoché invariata con il passare degli anni i bambini avranno modo di scoprire che in quanto a gusto estetico siamo oggi lontani anni luce dai decori, dalla ricchezza di dettagli, dagli stili a tratti un po' eccessivi e pomposi che invece in quegli anni erano la normalità.
I bambini potranno anche ovviamente scoprire come un tempo venivano progettati tutti questi arredi, come veniva creato il modello da seguire e come si lavorava la ghisa nonché il processo di colatura, di sabbiatura e di verniciatura.
Una vera e propria immersione nella storia quindi e nel mondo della ghisa che per i bambini sarà un'esperienza davvero indimenticabile. Il museo è aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle ore 09.00 alle 16.00 e il martedì e il giovedì invece dalle 09.00 alle 12.00.

Per avere maggiori informazioni visitate il sito internet http://www.museoitalianoghisa.org.

Fondazione Neri - Museo Italiano della Ghisa
Ss. Emilia, 1626
47020 Longiano (FC)
Tel. +39 0547 652171 - 652172
 info@museoitalianoghisa.org

Altro su: "Museo Italiano della Ghisa"

Museo Internazionale delle Ceramiche
Visitare a Faenza tutti i suoi segreti della ceramica al Museo Internazionale delle Ceramiche.
Technotown a Roma
Technotown è il museo di Roma per i bambini che amano la tecnologia.
Il museo dei ceppi Piero Baudo
A San Nazzaro Sesia, visitate il museo dei ceppi Piero Baudo, un museo d'arte davvero originale.
Un carnevale da cani
A Castrocaro Terme (FC) avrà luogo il 1 marzo "Un carnevale da cani", una sfilata amatoriale in maschera a sei zampe.
Museo didattico del baco da seta
Per scoprire tutti i segreti del baco da seta, portate i bambini a Cressa, in provincia di Novara, alla scoperta del baco da seta.
Il Museo del Villano a Venezia
Visitate con i vostri bambini il Museo del Villano a Venezia per scoprire il modo di vivere e di lavorare del passato.