Viaggia con noi

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Gardaland

Durante tutti i week-end di ottobre il Parco offrirà a tutti i visitatori il GARDALAND MAGIC HALLOWEEN: un evento assolutamente unico per i Parchi di Divertimento italiani.
La parola “Halloween” è di antica origine anglosassone e deriva probabilmente dalla contrazione della frase “All Hallows Eve” (vigilia del giorno dei morti) ovvero la notte di Ognissanti che viene festeggiata il 31 ottobre.
 

Gardaland

La leggenda narra che gli spiriti di chi è morto durante l’anno, tornino indietro la notte del 31 ottobre in cerca di un corpo da possedere per l’anno successivo. Ovviamente i vivi non volevano essere posseduti, perciò i contadini dei villaggi rendevano le loro case fredde ed indesiderabili spegnendo i fuochi nei camini e rendevano i loro corpi orribili mascherandosi da mostri, gironzolando tra le case per far scappare di paura gli spiriti che incontravano.

La notte del 31 ottobre nell’Irlanda Celtica coincideva con la fine dell’estate: i colori tipici erano l’arancio per ricordare la mietitura e quindi la fine dell’estate ed il nero a simboleggiare l’imminente buio dell’inverno. La tradizione di “Trick or treat” (dolcetto o scherzetto) pare abbia origine da una pratica europea del novo secolo d.c. chiamata in inglese “souling” che potremmo tradurre in Italiano come “elemosinare anima”. Nel periodo dei morti, i primi Cristiani vagavano di villaggio in villaggio, bussando alle porte ed elemosinando il cosiddetto “pane d’anima” (dolce di forma quadrata con l’uva passa). Più dolci ricevevano più preghiere promettevano per i parenti defunti dei donatori. La tradizione di “Jack-o-Lantern” deriva probabilmente dal folklore irlandese. La leggenda narra che un uomo di nome Jack, noto baro e malfattore, ingannò Satana sfidandolo nella notte di Ognissanti a scalare un albero. Sulla cima della pianta incise una croce nella corteccia, intrappolando così il diavolo tra i rami. Jack fece un patto con Satana: se non lo avesse più indotto in tentazione lo avrebbe fatto scendere dall’albero. Alla morte di Jack, continua la leggenda, gli venne impedito di entrare in paradiso a causa della cattiva condotta ma gli venne negato l’ingresso anche all’inferno perché aveva ingannato il diavolo. Allora Satana gli porse un piccolo tizzone infuocato per illuminare la via nella tremenda tenebra del limbo. Per far durare di più la fiamma Jack scavò una grossa zucca e ve la pose all’interno.

La crescente popolarità di Halloween in Europa deriva dalla tradizione americana della notte dei travestimenti e del famoso “Trick or Treat” (scherzetto o dolcetto), con la zucca scavata quale emblema della festa. Tale festa venne paradossalmente portata in Usa intorno al 1840 dagli stessi emigrati Irlandesi che fuggivano dalla carestia che aveva colpito la loro Patria.

Altro su: "Ottobre da brividi a Gardaland"

Halloween all'antico mulino di Chiaravalle
Festeggiamo Halloween all'antico mulino di Chiaravalle di Milano: in programma due eventi per i bambini.
San Zeno di Montagna
San Zeno di Montagna è conosciuto come il balcone sul Lago di Garda.
Streghe e stregoni, Halloween per i bambini al Castello di Bardi
Un'avventura in maschera dedicata alle famiglie con bambini al Castello di Bardi.
Rimbalzello adventure
A Salò, sul Lago di Garda nasce un parco avventura per le famiglie con bambini piccoli.
Gardaland inverno
Tante sono le attrazioni che ti aspettano per animare il tuo inverno a Gardaland.
Zoohalloween e Brividi al Museo Civico di Zoologia
Dal 31 ottobre e fino al 4 novembre, il Museo Civico di Zoologia di Roma festeggia Halloween con un calendario ricco di eventi per i bambini.