Viaggia con noi

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Pejo

Pejo offre infinite possibilità di sport e divertimento a contatto con la natura: dalle semplici passeggiate con accompagnatore ad escursioni in quota, più o meno impegnative, con le guardie del Parco Nazionale dello Stelvio; dai mini corsi di artigianato locale, erbe e tisane, attività micologica o di orienteering ecc. ai più rilassanti pomeriggi trascorsi ad ascoltare musica dal vivo alle Terme. Mountain-bike e trekking.

Per gli sportivi a pochi passi dall'Hotel sorge il Centro Sportivo con campi da tennis in terra rossa ed in sintetico polifunzionali per il gioco della pallavolo e del calcetto. Palestra di roccia e tiro con l'arco a 3 km; centro canoa/rafting, maneggio e minigolf a pochi km.

Parco Nazionale dello Stelvio

Parco Nazionale dello Stelvio

Il Parco Nazionale dello Stelvio si estende su una superficie di 130.700 ettari, nel cuore delle Alpi centrali e comprende l’intero massiccio montuoso dell’Ortles-Cevedale con le sue vallate laterali.

Nel parco nazionale troviamo tutte le possibili formazioni alpine, dai ghiacciai di alta quota (Ortles 3905 m) agli alpeggi e alle terrazze fino al fondovalle (Laces 650 m).
Entro i confini di questo parco si possono ammirare ghiacciai, alpeggi, ampie distese boschive, aree coltivate, masi di montagna abitati tutto l’anno, villaggi e paesi.
È facile immaginare che per decenni interessi diversi si sono scontrati: da un lato ci si proponeva di proteggere e mantenere un’area naturale, dall’altro si presentavano progetti che andavano di pari passo col progresso e con le nuove risorse tecnologiche: l’ampliamento della rete stradale, l’utilizzo dell’energia idraulica e lo sfruttamento turistico delle montagne.
Il paesaggio del parco nazionale si contraddistingue per l’accostamento caratteristico ed armonico di territori alpini intatti e di aree coltivate da secoli.
Le condizioni idrogeologiche danno un’impronta singolare al paesaggio del parco nazionale, dove si incontrano laghi glaciali e spumeggianti torrenti di montagna.
Grazie ai dislivelli ed alla varietà morfologica del territorio esistono ampi ecosistemi ricchi di flora e fauna.

Terme di Pejo

Acqua e rocce sono intimamente connesse: la composizione di ogni sorgente minerale racconta la storia del proprio rapporto con la crosta terrestre. Questo è il motivo per cui ogni acqua è diversa dall’altra. Le fonti minerali della Val di Pejo hanno origine nelle viscere del massiccio montuoso dell’Ortles-Cevedale che raggruppa le cime più alte delle Alpi Orientali.
Occorrono molti anni per completare il tragitto attraverso gli strati geologici ed assumere la struttura chimica definitiva, ricca di preziosi minerali.
 

 

Altro su: "Parco Nazionale dello Stelvio"

Il Paluaccio di Oga
Il Paluaccio di Oga si estende su 30 ettari di superficie. Qui i bambini avranno modo di osservare la torbiera bassa e quella intermedia.
Lago di Braies
Il Lago di Braies (Bolzano) viene visitato da numerosi turisti ed è un ideale punto di partenza per tante passeggiate, escursioni o gite in mountainbike.
Chiesa in Valmalenco
In provincia di Bergamo, Chiesa in Valmalenco offre 40 chilometri di piste da sci divise in due diverse aree, l'area di Caspoggio e quella di Alpe Palù.
Folgarida
Folgarida è una moderna località immersa nel verde a 9 chilometri da Madonna di Campiglio.
Castel Beseno
Beseno è il più maestoso dei castelli trentini. E' un alternarsi di torri, merli, bastioni con un nucleo originario preistorico.
Civetta
Nel cuore delle Dolomiti Venete sorge il Comprensorio del Civetta con un ampio territorio dal paesaggio incontaminato e ricco di suggestioni.