Viaggi e vacanze

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Tra le zone più interessanti dal punto di vista enologico della provincia di Avellino dobbiamo sicuramente ricordare anche Tufo. In queste zone i genitori avranno la possibilità di scoprire il sapore intenso e inconfondibile del Greco di Tufo, un vino davvero molto antico le cui lodi sono state tessute anche da Plinio e la cui raffigurazione trova spazio, pensate, persino negli affreschi dell'area di Pompei.
La zona di Tufo è davvero interessante anche per i bambini, non solo perché qui i più piccoli hanno la possibilità di fare delle bellissime passeggiate nel verde alla scoperta della tranquillità di queste zone dove la natura incontaminata convive con i vitigni coltivati dall'uomo, ma anche perché sono numerose le attrattive che li attendono e che li lasceranno a bocca aperta per lo stupore.

Tufo

Tra le attrattive più interessanti dobbiamo sicuramente ricordare il Castello di Tufo. Questo meraviglioso castello sorge nella parte più alta della cittadina, su uno sperone di roccia vulcanica, un castello davvero ricco di fascino.
Proprio attorno a questo castello centrale si è sviluppato poi il borgo di Tufo, un luogo questo che serviva da protezione e da riparo per tutte le abitazioni circostanti. I bambini potranno quindi scoprire il ruolo che il castello ha avuto durante il corso degli anni, un castello che ha visto molte battaglie soprattutto durante il medioevo.
A partire dal XI secolo in poi il castello è passato nelle mani dei Normanni, degli Angioini e infine degli Aragonesi, un luogo insomma che ha una lunga e ricca storia alle spalle.
Ricordiamo inoltre che proprio qui hanno vissuto i Tufo, famiglia nobile che ha dato il nome appunto al paese e che è stata al suo governo sino al 1578.
La storia successiva di Tufo è un po' nebulosa, si sono succeduti infatti terremoti e alluvioni nonché vere e proprie pestilenze e carestie.
Ricordiamo inoltre anche la grotta di San Michele. Questa grotta naturale è davvero suggestiva e ricca di magia e da secoli ormai è un luogo di culto soprattutto per i pastori del territorio. Oggi sono numerosi i pellegrini che arrivano in questa grotta e che rendono l'atmosfera che qui si respira davvero ricca di spiritualità e di grande intensità.
Dobbiamo infine ricordare le Miniere di Zolfo.
Oggi questi luoghi sono purtroppo abbandonati, ma è importante mostrarli comunque ai bambini in modo che possano comprendere un altro aspetto dell'economia del paese che in passato è stato fondamentale.

Altro su: "Tufo in provincia di Avellino"

Il borgo di Taurasi
Le origini di Taurasi si perdono nella notte dei tempi: i numerosi ritrovamenti archeologici attestano che questo territorio era abitato già nell'Eneolitico.
Atripalda
In provincia di Avellino, visitate Atripalda, un centro importante non solo per le passeggiate tra i vigneti, ma anche per il bellissimo forte.
Avellino
Ad Avellino, visitate l'ex Carcere Borbonico per andare alla scoperta della collezione di presepi.
Compsa
Compsa è un piccolo borgo di rara bellezza archeologica che si erge vicino al Logo di Conza in Alta Irpinia nella provincia di Avellino.
Lauro
I murales che si susseguono da una parte all'altra del paese, sono una sessantina circa, fanno di Lauro una meravigliosa tavolozza, un museo a cielo aperto.