Viaggi e vacanze

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Abbiamo già avuto modo di parlarvi del Forte di Bard situato in Valle d'Aosta, una bellissima fortezza ottocentesca in cui portare i bambini in modo che possano scoprire le architetture di un tempo e fare un vero e proprio tuffo nel passato.
Oggi c'è un motivo in più però per recarvi insieme ai bambini a visitare il forte, sono state infatti finalmente aperte le sue prigioni.

Prigioni Forte di Bard

Per i bambini sarà un'esperienza davvero eccezionale perché avranno la possibilità di vedere con i loro occhi come un tempo venivano create le prigioni, prigioni che spesso hanno visto nei film e di cui sentono parlare continuamente anche sui libri di storia e che finalmente prenderanno vita davanti ai loro occhi senza rimanere più solo un'astrazione. Non solo, per i bambini sarà anche modo per scoprire la storia del Forte di Bard e ripercorrere le vicende storiche di cui ha fatto parte in modo ancora più intenso.
Sono ben 24 le celle che i bambini avranno modo di vedere con i loro occhi, celle di piccole dimensioni che misurano infatti circa 1,3x2 metri.
La galleria che fa da ingresso alle celle offre ai bambini la possibilità di vedere delle immagini di come era un tempo il Forte e il filmato proiettato nell'atrio spiega tutte le modifiche che ha subito nel corso degli anni.
I bambini avranno modo quindi di ripercorrere anche grazie alle varie sale espositive il modo in cui il Forte è cambiato dall'epoca romana a quella medievale, dal '500, al '600, al '700 e così via sino a nostri giorni.
Ma i bambini avranno modo anche di scoprire come un tempo venivano affrontati gli scontri armati, quali erano le strategie di attacco e di difesa che venivano messe in atto e il modo di condurre le battaglie di personaggi illustri come Napoleone Bonaparte o Francesco Antolio Olivero.
I bambini scopriranno anche Camillo Benso conte di Cavour a cui venne affidato il compito di supervisionare i lavori in questo luogo, un compito che Cavour visse come una vera e propria prigionia.
Un percorso multimediale insomma che offre ai bambini la possibilità di scoprire la storia e di immergersi in un luogo, quello delle celle appunto, che è capace di regalare davvero molte suggestioni.

Per avere maggiori informazioni vi consigliamo di visitare il sito internet http://www.fortedibard.it/.
 

Altro su: "Prigioni del Forte di Bard"

Chatillon
Chatillon, in provincia di Aosta, è un borgo medievale e con i suoi castelli e il suo verde è un luogo eccezionale per le famiglie con i bambini.
Il parco avventura Antey
Ad Antey Saint André, in provincia di Aosta, sorge un meraviglioso parco avventura, il Borna dou Djouas Parco Avventura.
Maison de Cogne Gérard-Dayné
Maison de Cogne Gérard-Dayné ad Aosta è una tipica casa valdostana per scoprire i segreti di questa regione e del nostro passato.
Totem adventure - il rafting per tutta la famiglia
Il Totem Adventure è un parco in Valle d'Aosta dove è possibile cimentarsi in attività sportive fluviali come il rafting.
Il castello di Verrès
Il castello di Verrès è uno dei più famosi manieri medievali valdostani. E' stato costruito come fortezza militare a strapiombo su un torrente.
Pila
Pila è un piccolo paese, immerso nella natura, in provincia di Aosta, perfetto sia per l'inverno che per l'estate.