Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

A gennaio vorrei portare mia figlia ai Caraibi. In quel periodo la bambina avrà un anno e vorrei sapere se esiste qualche controindicazione ad un viaggio in un luogo così lontano e come dovrei comportarmi con il mangiare della piccola.

La denominazione "Caraibi" è un pò vaga per determinare con sicurezza le precauzioni vaccinali: le isole caraibiche francesi e inglesi sono generalmente considerate a poco rischio, ma le altre non hanno sistemi di sanità pubblica veramente efficienti. L'età della bambina (1 anno) non è un handicap per il viaggio. Si tratta comunque di conoscere i rischi dei viaggi internazionali:

Rischi legati al viaggio aereo: sovraffollamento, attese prolungate, sconvolgimento delle abitudini alimentari, cambiamento di clima e fuso orario possono ridurre la resistenza alla malattia e provocare nausea, indigestioni, fatica, insonnia; per il "jet-lag" o cambiamento di fuso orario è consigliabile prevedere il riposo appena arrivati e il non affaticamento nei giorni immediatamente seguenti.

Rischi legati ai bagni: Ai tropici i corsi di acqua dolce possono essere infestati da larve che possono penetrare nella pelle e provocare malattie (bilharziosi); i bagni di mare presentano meno rischi, informarsi su eventuali inquinamenti, stare attenti alle meduse che possono provocare ustioni, proteggere i piedi con scarpe di plastica per evitare punture di pesci velenosi, contatto con madrepore e coralli urticanti.

Rischi legati al calore e umidità: Il calore e l'umidità eccessivi possono provocare disidratazione, esaurimento muscolare con crampi, colpi di sole, svenimenti ecc.. per cui è utile bere molto (sempre acqua o bibite in bottiglia). Il sudore eccessivo può irritare la pelle e favorire lo sviluppo di miceti (funghi) per cui è importante fare docce quotidiane, usare vestiti ampi di cotone, applicare talco nelle zone sensibili. Stare attenti al passaggio dalle zone esterne con temperature elevate alle zone interne (alberghi, pulmann, taxi) dove c'è l'aria condizionata.

Rischi legati al sole: Proteggersi con protezioni totali, non esporsi a lungo, coprire il capo, usare occhiali da sole.

Rischi legati agli insetti: Numerose malattie sono trasmesse dagli insetti: tipica è la malaria, che però nelle isole caraibiche sembra assente!

Stare comunque attenti! Per questo evitare di uscire tra il tramonto e l'alba, quando le zanzare pungono, usare abiti a manica lunga e pantaloni (di notte), di colori chiari che non attraggono le zanzare, applicare repellenti, alloggiare in edifici ben costruiti e mantenuti nelle parti più civilizzate delle città, se le zanzare sono presenti, usare zanzariere alle finestre e ai letti, usare di notte in camera diffusori di insetticida che contengano piretroidi o serpentine antizanzara. Rischi legati agli alimenti e bevande: FATE ATTENZIONE A QUELLO CHE MANGIATE, la diarrea colpisce il 20 - 50% dei viaggiatori e dipende essenzialmente dalla alta carica di germi contenuta in cibi non cotti o in bevande non confezionate. Altre malattie possono originare da alimenti infetti non puliti: febbri tifoidi, paratifoidi e sopratutto l'epatite A, per la quale bisognerebbe vaccinarsi in tempo (il vaccino è disponibile nelle farmacie, non è pericoloso, non dà complicazioni). NON mangiare o bere: latte non pastorizzato, formaggi freschi, qualunque alimento crudo (carne, pesce, verdure, ad eccezione dei frutti che si possono sbucciare).

Evitare il ghiaccio nelle bevande in bottiglia (l'acqua con cui è stato preparato può non essere pura). Sono sicure le bevande come vino, birra, thè e caffè caldi, bevande addizionate di anidride carbonica, succhi di frutta imbottigliati. Si può pensare di portare amuchina o pastiglie disinfettanti per l'acqua del rubinetto. Consiglio riassuntivo per il cibo:"cotto, pelato, non toccato". Prima di mettersi in viaggio è utile preparare i medicinali: Per la diarrea: bustine di soluzione reidratante, antidiarroici, fermenti lattici. Per la febbre e dolore:antipiretici e analgesici. Per le infezioni: antibiotici. E poi: gocce per il dolore auricolare (utili nell'atterraggio con l'aereo), collirio disinfettante e antibiotico, creme antibiotiche per le ferite, cortisoniche per l'orticaria o le ustioni solari, creme solari a protezione totale, creme antimicotiche. Per i Caraibi non è prevista la profilassi antimalarica.

Altro su: "Viaggio ai Caraibi con bambini"

Mettere la cintura ai bambini in auto
Ogni volta che si occupa un posto su un veicolo dotato di cinture di sicurezza, è obbligatorio per tutti utilizzarle. Un trucco ideato da due genitori attenti.
Se ami tuo figlio, legalo!
L'uso abituale della cintura di sicurezza può essere l'unico modo per salvargli la vita. Quindi se ami tuo figlio, legalo.
In montagna con un neonato: a che quota?
Una vacanza con un neonato in montagna. Quale quota può sopportare un neonato. Cosa suggerisce l'esperto.
Sole sicuro
Consigli utili prima di esporsi al sole: protezioni sicure e solari adeguati.
Passaporto anche per i minori
Il passaporto anche per i minori: tutto quello che devi sapere.
Madonna di Campiglio
Madonna di Campiglio è una delle località più internazionalmente note del Trentino, meta di appassionati di sci e sport invernali.