Viaggi e vacanze

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

È davvero molto importante che i bambini possano scoprire il modo di vivere delle popolazioni di un tempo, un modo di vivere che era davvero molto diverso dal nostro, molto più lento, molto più semplice, più genuino, un modo di vivere che era strettamente legato alla natura e al territorio circostante. È importante che i bambini lo scoprano per mantenere viva la memoria del passato e perché solo partendo dalla storia e da ciò che l'uomo è riuscito a costruire sino ad oggi è possibile creare un futuro davvero solido.

Museo etnografico della Val Sanagra

Se vi trovate insieme ai bambini nelle vicinanze di Como vi consigliamo allora di andare a visitare il Museo Etnografico Naturalistico della Val Sanagra, museo che nasce proprio per cercare di mantenere la memoria del passato quanto più viva possibile. Il museo trova dimora all'interno di un edificio che un tempo era una fabbrica per la creazione di mattonelle di argilla. All'interno è ancora presente il forno per la cottura di queste mattonelle e tutti gli impianti per la loro lavorazione.
Le prime sale del museo sono un'immersione nella natura. All'interno della sala paleontologica i bambini avranno la possibilità di scoprire i fossili che sono stati ritrovati sul territorio, fossili che hanno anche 300 milioni di anni, antichissimi quindi. La sala eco-faunistica invece offre ai bambini un'immersione nella flora e nella fauna del parco circostante, una sorta di introduzione quindi al parco per fare in modo che in seguito sia possibile fare una bella passeggiata naturalistica con tutte le informazioni necessarie. La sala degli animali impagliati offre una vasta gamma di animali che vivono nel territorio.
Lasciando da parte l'aspetto naturalistico di questo museo ecco che si arriva nelle sale che aiutano i bambini a scoprire il passato. La sala degli oggetti antichi permette ai bambini di osservare da vicino tutti gli utensili che venivano un tempo utilizzati per i vari lavori, utensili di cui forse i più piccoli non anno mai neanche sentito parlare.
Potranno osservare gli utensili per lavorare la terra, per raccogliere e lavorare le castagne, per produrre il vino, per lavorare il legno, per la carpenteria e simili. Potranno poi osservare gli strumenti musicali del vecchio corpo musicale di Grandola nella sala della banda e nella galleria della ferrovia potranno immergersi nel'antica Ferrovia Menaggio-Porlezza chiusa dal 1939 attraverso una meravigliosa mostra fotografica.

Il museo rimane aperto la seconda e ultima domenica del mese da maggio a settembre. Da ottobre ad aprile rimane aperto invece solo l'ultima domenica del mese.
Segue come orari di apertura dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle ore 14.00 alle 17.30. Si consiglia comunque di chiamare il numero 0344 32115 prima di recarsi a far visita al museo.
In alternativa potete anche inviare una mail all'indirizzo di posta elettronica info@museovalsanagra.it.

Altro su: "Il Museo Etnografico Naturalistico della Val Sanagra"

La Miniera di Gambatesa
La Miniera di Gambatesa, a Ne in provincia di Genova, è un "museo minerario" nel Parco Regionale dell'Aveto.
Il Museo della Bonifica delle Valli di Argenta
Visitate con i vostri bambini il Museo della Bonifica delle Valli di Argenta per insegnare ai bambini il rapporto con l'acqua e la bonifica.
Il Centro di Cultura Contemporanea
Il Centro di Cultura Contemporanea di Strozzina, è un centro per la produzione di arte e cultura contemporanee.
Museo della Città e del Territorio
Il Museo della Città e del Territorio, in provincia di Pistoia, raccoglie pubblicazioni, tiene mostre ed organizza attività didattica.
Il Museo Internazionale della Maschera
All'interno della settecentesca Villa Trevisan Savioli di Abano Terme sorge il Museo Internazionale della Maschera.
Il Muba a Milano
Il centro MUBA di Milano incoraggia una cultura innovativa per l'infanzia che pone al centro dell'esperienza i bambini.