Viaggia con noi

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Tutto il territorio della provincia di Biella è ricco di riserve e parchi naturali davvero meravigliosi, mete perfette per i viaggi insieme ai bambini che qui possono avventurarsi nella natura e scoprire tutti i suoi segreti. Tra le riserve più interessanti per i bambini più piccoli dobbiamo ricordare la Riserva Speciale della Bessa, una riserva il cui aspetto lunare li lascerà del tutto a bocca aperta per lo stupore.

Riserva Speciale della Bessa

Immensi cumuli di sassi di varie dimensioni vivono accostati l'uno all'altro, cumuli che possono raggiungere anche i 10 metri di altezza.
Tra i cumuli troviamo cespugli impenetrabili e piante di varia tipologia. Ma da cosa nascono questi cumuli di sassi? Non si tratta di un fenomeno naturale ovviamente, si tratta della conseguenza del lavoro dell'uomo. Quei sassi infatti altro non sono che le pietre che gli uomini un tempo ammucchiavano durante gli scavi per la ricerca dell'oro. Questa zona infatti deve essere considerata una miniera d'oro a cielo aperto, la più grande di tutto il mondo a dire la verità.
La Riserva Speciale della Bessa non è importante quindi solo dal punto di vista naturalistico ma anche dal punto di vista storico, i bambini potranno quindi immergersi nel passato alla ricerca delle sue tracce e sentirsi così dei veri e propri archeologi alle prime armi.
I bambini potranno scoprire che tra un cumulo e l'altro un tempo venivano realizzati dei fossati profondi in cui si andava alla ricerca dell'oro oppure delle vere e proprie strade per fare in modo che tra i cumuli potessero passare carri o slitte.
Non solo, i bambini potranno osservare anche i resti di alcune piccole capanne che venivano costruite proprio partendo da questi cumuli, abitazioni quindi povere o molto più probabilmente ripari temporanei per i lavoratori.
Le piante e i cespugli che sorgono tra un cumulo e l'altro testimoniano di come la natura sia in grado anno dopo anno di riprendersi i propri spazi, quegli spazi che l'uomo ha cercato di rubargli.
Qui la natura offre muschi, licheni, felci, eriche ma anche querce, ciliegi, castagni e noccioli, una vasta gamma di specie di piante quindi davvero eccezionale.
E poi ancora ciclamini, rose, biancospini che in primavera offrono colori e profumi meravigliosi a tutta la zona. E per quanto riguarda gli animali? Sono soprattutto i rettili i reali protagonisti di queste terre. I bambini potranno allora riuscire a vedere vipere, biacchi e anche il famoso colubro di Esculapio.
Molti anche gli uccelli, in modo particolare allocchi e barbagianni.
Nella frazione Zubiena di Vermogno è presente il Centro Visite del parco dove potrete richiedere tutte le informazioni di cui avete bisogno per una visita sicura e piacevole insieme ai bambini. A fianco del centro trovate anche una grande area pic nic con tavoli, panche, fontanelle e griglia per il barbecue. Nella riserva è presente un'altra area attrezzata della stessa tipologia vicino al bivio Magnano-San Sudario.

Altro su: "Riserva Speciale della Bessa"

Riserva naturale del Lago di Lolair
Per scoprire un ambiente di grande valore naturalistico insieme ai bambini, visitate la Riserva Naturale Lago di Lolair, in Valle d'Aosta.
La riserva naturale Macalube di Aragona
La riserva naturale Macalube di Aragona, presso Agrigento, per scoprire la natura ma soprattutto il vulcanesimo sedimentario.
Riserva naturale orientata del fiume Fiumefreddo
Alla scoperta della natura nella Riserva naturale orientata del fiume Fiumefreddo, in provincia di Catania.
Biella
Visitate Biella con i vostri bambini per un'immersione a 360 gradi nella storia.
La riserva naturale del Marais
La riserva naturale del Marais è un tipico ambiente fluviale e umido che si è venuto a creare dopo lo sbarramento idroelettrico della Dora Baltea.
Parco Archeologico Naturalistico Rocca di Manerba del Garda
Iniziate la visita al Parco Archeologico Naturalistico della Rocca di Manerba del Garba partendo dal centro visitatori.